E se la cartilagine articolare si assottiglia? Ecco come non farci piegare dal problema!

Spesso tendiamo a pensare che i piccoli dolori al corpo e i fastidi articolari dipendano esclusivamente da ossa, muscoli e tendini; in realtà un ruolo fondamentale è svolto da questo particolare “cuscinetto”, la cartilagine appunto. I disturbi articolari possono incidere negativamente sui movimenti - anche quelli più semplici - e sulle nostre attività quotidiane.

Sintomi:

Purtroppo, se avete riscontrato uno di questi sintomi non vincete nulla, ma di sicuro potete intervenire e aiutare la vostra cartilagine a essere più elastica. Coraggio!

Cos’è e a cosa serve la cartilagine articolare

La cartilagine articolare è un tessuto connettivo di elevata resistenza ed elasticità che riveste le ossa delle articolazioni, permettendo alle stesse di muoversi agevolmente. In pratica, grazie alle fibre elastiche di cui è costituita (principalmente collagene), la cartilagine assorbe le sollecitazioni meccaniche, minimizzando gli attriti.

Cause del dolore articolare

Il dolore articolare è spesso il risultato di un assottigliamento del tessuto cartilagineo, che porta allo sfregamento dei capi ossei e la successiva infiammazione. Il problema può derivare da patologie degenerative legate all’età, ma anche da cause non patologiche che portano a squilibri muscolo-scheletrici, come ad esempio uno stile di vita troppo sedentario, il sovrappeso, la gravidanza, lo stress e l’ansia. In ogni caso, data la complessità di questo scenario, per individuare l’origine del proprio disturbo è sempre bene rivolgersi a un medico.

I rimedi

Le terapie oggi disponibili per le problematiche articolari mirano soprattutto a ridurre il dolore, migliorare la lubrificazione e la mobilità delle giunture. Il ricorso alla nutraceutica permette di limitare l’uso di farmaci antidolorifici e le relative controindicazioni, con evidente giovamento per chi soffre di patologie croniche. Oggi sono ad esempio disponibili specifici integratori nutraceutici in grado, grazie ai loro ingredienti, di aiutare la rigenerazione delle fibre collagene in modo fisiologico. Non riusciremo in ogni caso a saltare da un tetto all’altro, come dei supereroi, ma saremo comunque in grado di ritrovare movimenti più fluidi e “indolori”.

Gli integratori nutraceutici per la cartilagine articolare

Premesso che la cartilagine lesionata o usurata si rigenera in modo lieve e molto lentamente, gli integratori nutraceutici possono, in particolare a fronte di un uso continuativo, supportare questi processi fisiologici, nutrendo dall’interno i tessuti, contribuendo alla diminuzione dello stato infiammatorio (e quindi della sensazione di dolore) e fornendo una sensazione di generale giovamento, utile a sostenere non solo la cartilagine, ma anche il nostro spirito. Inoltre, in caso di traumi di lieve entità, i prodotti nutraceutici sono consigliati come supporto alla riabilitazione.

Gli integratori delle articolazioni. Quali sono?

Un buon integratore nutraceutico è senz’altro in grado di fornire benefici alle articolazioni, ma la cosa più importante è poter contare sulla giusta combinazione di ingredienti efficaci e di qualità elevata.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Per poter visualizzare il sito web,
ruota il tuo device