Yoga e buonanotte

Ansia e tensioni causate da troppi pensieri sono spesso alla base di insonnia e cattivo riposo: in questi casi, ritrovare l’armonia e l’equilibrio interiore può sicuramente essere d’aiuto per migliorare la qualità del vostro sonno.

Alessandro Magno e Giulio Cesare dormivano 4 ore a notte (dicono gli storici), ma, a meno che non aspiriate a diventare condottieri o imperatori, se accusate alcuni dei problemi indicati sopra, dovete accettare il fatto di soffrire di disturbi del sonno, molto probabilmente causati da un ritmo di vita frenetico che si traduce in un eccesso di stress.

 

Un problema da non sottovalutare

Mettiamo subito le cose in chiaro. L’insonnia è una faccenda seria: può mettere a rischio la salute e non dovete mai prenderla alla leggera, consultando se necessario uno specialista per approfondire l’origine del problema.

Ciò premesso, ai primi segnali di sonno disturbato, una volta trovata la posizione giusta a letto, finite le pecore da contare o i testi di letteratura russa da leggere, ci sono esercizi ed efficaci strategie naturali che potete adottare per migliorare la qualità del vostro sonno.

Tra le braccia di Morfeo con un’asana
Una soluzione alternativa per conciliare il sonno, sciogliendo le tensioni fisiche e mentali, consiste in una pratica antica, le cui posizioni traggono origine dalla millenaria cultura indiana, misteriosa e spirituale: lo yoga.

Le asana, le posizioni dello yoga appunto, aiutano a liberare la mente da ansia e preoccupazioni, a decontrarre i muscoli e in definitiva ad addormentarsi serenamente.

Vediamone un paio tra le più efficaci.

La natura vi augura sogni d’oro
Volete trasformarvi in ‘virtuosi del dormire’? Ecco alcuni consigli per migliorare lo stile di vita:

Già lo fate? OK, bene, bravi!
Allora date una mano in più al vostro organismo con la giusta integrazione nutraceutica.

Molte sostanze di origine vegetale possiedono infatti la capacità di favorire il sonno in modo dolce e naturale, grazie al loro effetto rilassante.
Un riposo ristoratore per mente e corpo è ad esempio garantito dagli integratori nutraceutici a base di estratti di piante quali:

E la melatonina? Anche una carenza di questo ormone può farvi dormire male, causando scompensi nel ritmo sonno-veglia, come accade ad esempio con il jet-lag o nel passaggio da ora legale a ora solare (e viceversa).

Gli integratori nutraceutici di melatonina (oggi ce ne sono anche in pratiche formulazioni spray) aiutano anche su questo fronte, facilitando l’addormentamento e regolarizzando le fasi del sonno.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Per poter visualizzare il sito web,
ruota il tuo device