Ragionare di pancia… non fa bene all’intestino!

Il buon funzionamento dell’intestino è legato a molte variabili: alimentazione, attività fisica, stress… Per mantenerlo “in forma” però non sempre basta uno stile di vita sano. È allora che bisogna chiedere una mano alla natura, ma senza trascurare gli esercizi giusti.

Se ultimamente vi capita di:

Potreste essere affetti da stipsi. Certo, è un problema si può risolvere: cerchiamo di capire quale sia la strategia migliore da seguire.

 

Un orologio da regolare

A volte in bagno non tutto funziona a dovere. Se l’intestino si blocca, o quantomeno non è più puntuale come un orologio svizzero, significa probabilmente che qualcosa non va nel vostro stile di vita e che dovete regolare gli “ingranaggi” il prima possibile, perché dal benessere intestinale dipende la salute di tutto il corpo.

La prima cosa da fare in caso di stitichezza è comunque rivolgersi al medico, per essere certi che non sia causata da altre patologie. Una volta esclusa questa eventualità, ecco qualche consiglio su come intervenire per risolvere il disturbo ed evitare che diventi cronico, senza contare che la stipsi potrebbe favorire l’insorgere di altri problemi, come ad esempio le emorroidi.

Ti potrebbe interessare anche: Giochiamo a patologie taboo: la parola è emorroidi

Le cause: non solo dieta

L’alimentazione gioca naturalmente un ruolo importantissimo nel mantenimento della regolarità intestinale, ma allora come mai a volte, nonostante una dieta ricca di fibre, frutta e verdura, i disagi persistono?

Le ragioni possono essere molteplici:

Gli esercizi regolari per regolarizzare l’intestino

Se mangiare sano, bere più acqua nel corso della giornata, fare un po’ di movimento o mettere un pizzico di ordine e tranquillità nella vostra vita non dovesse servire per sconfiggere la “pigrizia” dell’intestino, non rassegnatevi: c’è anche altro che potete fare.

Stiamo parlando di semplici esercizi mirati che coinvolgono la muscolatura addominale e pelvica, ma anche la respirazione. E se non dovessero funzionare vi resterà comunque un’invidiabile pancia piatta!

La natura ha sempre le risposte giuste
Parallelamente ai rimedi visti sopra, non va in ogni caso mai trascurata la saggezza e la forza della natura, che spesso ha in serbo la soluzione più efficace per i vostri disturbi.
È questo il caso dell’aloe ferox, varietà selvatica dell’aloe che contiene sostanze chiamate glicosidi, in grado di stimolare la peristalsi intestinale e di aumentare le secrezioni, così da rendere più agevole l’evacuazione. Insieme a corrette abitudini di vita e a una buona attività fisica, gli integratori nutraceutici a base dell’estratto di questa pianta possono dunque risolvere facilmente i problemi di stitichezza. I prodotti più validi da questo punto di vista sono poi quelli che offrono un’azione combinata con altri estratti vegetali.
La camomilla ad esempio – pianta calmante per eccellenza – in associazione con l’aloe ferox ne rafforza l’efficacia. La sua attività rilassante e antinfiammatoria agisce infatti anche a livello dell’intestino, regolarizzandone l’attività e favorendo l’eliminazione del gonfiore. Inoltre, l’estratto di camomilla ha l’ulteriore vantaggio di stimolare l’appetito e aiutare la digestione, contrastando il reflusso gastroesofageo.

Ritrova l’equilibrio scegliendo l’attività ideale per te!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Per poter visualizzare il sito web,
ruota il tuo device